mercoledì 14 gennaio 2015

COSTUME

NUOVI SGARBI



Una volta noi donne ci potevamo offendere se un uomo non si alzava quando entravamo in una stanza. Ora ci metterebbe in imbarazzo se lo facesse, soprattutto se intendessimo muoverci liberamente (nel senso di entrare e uscire varie volte). Vi è invece una vasta categoria di scortesie che prima erano inesistenti. Per esempio, i neocafoni del cellulare oggi proliferano. 
Sono quelli che (per dirne una), mentre chiacchieri con loro, ad un certo punto hanno gli occhi che diventano vitrei, cessano di ascoltarti. Tu senti di essere diventato improvvisamente invisibile, oppure di essere un pesce che apre e chiude la bocca senza emettere suoni. Ti domandi che succede, l'ego si rimpicciolisce sensibilmente, un attimo prima ti pareva di dire cose intelligenti, un attimo dopo ti senti un cretino. A che si deve la subitanea denarcisizzazione? Al fatto che il tuo interlocutore (interlocutrice) ha sentito qualcosa che tu non hai colto: un suono sommesso, una vibrazione, gli avvisi di Whatsapp, c'è insomma qualcuno potenzialmente più interessante di te che ha risvegliato la sua curiosità. Dovrai attendere che lui abbia soddisfatto le sue priorità. Quando ti degnerà nuovamente della sua attenzione, non illuderti di poter ripartire da dove ti eri bloccato: lui aveva già interrotto il collegamento con te due o tre frasi prima di quel che ti era parso. Se avrai voglia di continuare a chiacchierare col neocafone del cellulare, dovrai sopportare altre interruzioni dello stesso tenore, che costelleranno l'intera conversazione. Il rimedio è uno solo: troncare.



Oppure vi potrà capitare di uscire con un uomo che vi piace, che magari vi porterà a cena fuori. Può succedere che si comporti in modo galante, che vi apra la portiera della macchina, che sappia stare a tavola compostamente. Ma poi squilla il cellulare: ahimè, non l'aveva spento! I casi sono due: se è un signore chiude velocemente la conversazione spiegando che è in compagnia, dopodichè spegne il telefono. Oppure avete davanti un neocafone del cellulare: allora risponderà tranquillamente, parlerà, ascolterà, riderà a battute che voi non sentite, e vi farà sentire assolutamente insignificanti. Il resto della serata lo passerete sapendo che ogni argomento toccato dalla conversazione potrà essere interrotto a tradimento sul più bello da qualcuno/a che è un vostro nemico a tutti gli effetti. Conviene evitare di lasciar correre, e parlare subito chiaro: se ha dei vecchi genitori che potrebbero aver bisogno di comunicare con lui, allora è un conto: può lasciare acceso il cellulare. Ma quando esce con voi, non vi lascerà a guardare nel vuoto mentre chiacchiera con amici. Bisogna ricordarsi che chi si fa mettere i piedi in testa una volta, finirà per ritrovarseli sempre lì.
Siccome se son rose magari fioriranno, potrebbe capitare che la sera stessa, o un'altra prossima ventura, vi ritroviate a divertirvi con lui a letto. Qui occorre un po' di intuito: se ci sono sempre ''gli anziani genitori che potrebbero aver bisogno di lui'', il cellulare farà il suo ingresso in camera da letto. 

Ma osservate il suo comportamento qualora malauguratamente suonasse: se schizza fuori dal letto e osserva il monitor anche al semplice suonare di un messaggio, o se avendo guardato di chi è la chiamata risponde, e apparirà subito evidente, anche dalle sue mezze frasi volutamente insignificanti, che non si tratta nè di mammà nè di papà, allora non c'è nessun vecchio genitore, bensì un'altra donna che alla mancata risposta si sarebbe insospettita. Ovviamente qui deciderete voi come comportarvi, ma si sa: esser prese in giro non ci piace.

 FINE

Altri post di costume li trovate qui: